Promotori di fertilità: cosa è sicuro da prendere quando si vuole rimanere incinta

È una storia comune: la migliore amica della figlia di tuo padre ha preso una certa erba e - puf! - Era incinta da settimane. Ma prima di aprire la tua mente e il portafoglio a qualsiasi folclore concezione, conosci i rischi. "È fondamentale capire che" naturale "non garantisce" sicuro "e che le erbe non sono strettamente regolamentate nel nostro paese", afferma Melinda Johnson, MS, RD, direttore del programma didattico della Arizona State University in Dietetica e portavoce del Accademia di nutrizione e dietetica.

In molti casi, la bottiglia che urla "cure miracolose per l'infertilità" non è mai stata nemmeno testata, per non dire supportata scientificamente. "Mi preoccupo molto dell'uso indiscriminato delle" erbe ", dice Alan Copperman, MD, direttore della Reproductive Medicine Associates di New York e direttore della Divisione di Endocrinologia Riproduttiva e Infertilità presso l'ospedale Mount Sinai di New York. "Se alcuni di questi trattamenti hanno un beneficio medico, dovremmo sottoporli a test anti-droga come uno qualsiasi dei farmaci prima della FDA che hanno studi randomizzati sulla sicurezza, e mostrare l'efficacia rispetto al placebo".

E anche se va bene per il tuo corpo prebaby, un integratore non testato potrebbe danneggiare un feto se rimani incinta più rapidamente del previsto. "Un'erba, chasteberry, ha prove molto minori di aiutare le donne a rimanere incinta", nota Johnson. "Tuttavia, è anche controindicato per l'uso durante la gravidanza." Linea di fondo: non utilizzare alcun supplemento o erba senza la conoscenza del proprio medico.

Detto questo, ci sono supplementi che hanno dimostrato di aiutarti a prepararti per la migliore gravidanza possibile. Iniziamo con quello che non è solo sicuro ma essenziale: acido folico. È una vitamina B che non necessariamente ti aiuta a rimanere incinta, ma è vitale per lo sviluppo del cervello e la chiusura del tubo neurale o del tubo spinale del bambino. "Ciò avviene nelle prime due o tre settimane dopo il concepimento, che è precedente a quando le donne perdono il loro periodo", dice Angela Chaudhari, MD, chirurgo ginecologico e assistente professore presso il Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia della Northwestern University Feinberg School of Medicina a Chicago. La maggior parte degli americani non ha abbastanza folli nella loro dieta, quindi il minimo raccomandato per le donne che cercano di concepire è di 400 microgrammi (mcg) al giorno. La maggior parte delle vitamine prenatali ne ha di più, e non è una cosa negativa - i dati suggeriscono che 800 mcg potrebbero anche essere migliori.

I medici raccomandano di prendere una vitamina prenatale proprio come se tu fossi incinta perché - le dita incrociate! - lo sarai abbastanza presto Prova a cercarne uno che abbia almeno 600 milligrammi di calcio e 400 unità di vitamina D; molte donne sono deficienti in entrambi. Dovrebbe anche avere 70 milligrammi di vitamina C. Una mancanza di vitamina C è stata associata ad un'ovulazione meno frequente e ad un maggiore rischio di aborto spontaneo.

Quando si sceglie una vitamina prenatale, attenersi a marchi generici. "Una cosa che mi fa impazzire sono le aziende che vendono vitamine costose destinate a donne che desiderano disperatamente concepire", dice Jani Jensen, MD, endocrinologo riproduttivo e assistente alla Mayo Clinic di Rochester, nel Minnesota. "La verità è che le vitamine da cinquanta dollari non rendono i bambini più intelligenti o una migliore possibilità di concepimento".

Un altro supplemento che dovrebbe essere sul tuo radar è il ferro. Le carenze sono comuni negli Stati Uniti, fino al 12 percento nelle donne bianche non ispaniche e quasi il 20 percento nelle donne nere e messicane americane negli Stati Uniti "La gravidanza rende comunemente le donne anemiche, quindi consiglio a molte donne [che guardano] livelli, specialmente quelli che sono vegetariani, e prendere in considerazione l'aggiunta di un integratore se non è coperto nel loro prenatale o multivitaminico ", dice David Ryley, MD, un endocrinologo riproduttivo presso la clinica di fertilità Boston IVF a Boston, e istruttore clinico presso la Harvard Medical School.

Un supplemento meno noto che le future mamme più anziane dovrebbero conoscere è il coenzima Q10 (CoQ10) "I dati biologici sono molto incoraggianti su questo", afferma il dott. Ryley. "Pensiamo che migliori davvero la qualità delle uova man mano che gli animali invecchiano, e quindi può migliorare la fertilità." CoQ10 è un integratore naturale che fa parte del nostro corpo, quindi puoi tranquillamente assumere 400 mg al giorno.

Poi ci sono antiossidanti. "Ci sono stati risultati preliminari che il DHA può aiutare con lo sviluppo del cervello e il QI", dice il dott. Chaudhari. "Da ciò che possiamo raccogliere non fa certo male, semplicemente non sappiamo se è d'aiuto." Il DHA è presente in tutti i supplementi antiossidanti, ma non è un must se sei legato a soldi.

È una buona idea far sì che anche il tuo ragazzo si sottoponga a un regime vitaminico. "Ci sono prove che il selenio e lo zinco possono aiutare nella mobilità dello sperma", dice Johnson. "È consigliabile che il padre prenda un multivitaminico che contenga questi minerali insieme alla vitamina C, all'acido folico e alla vitamina E, i quali sono stati tutti collegati all'aiutare i ragazzi a creare uno sperma più sano".

Infine, se un amico giura una spezia o un chicco di cottura speciale, metti un panino nel suo forno, sentiti libero di concederti - con un granello di sale. "Sage, per esempio, è stato usato come un moltiplicatore di fertilità nei tempi antichi, ma non c'è alcuna prova dietro di esso", nota Johnson. Se è piacevole per il tuo palato e mangiato con moderazione, certamente non farà male. Inoltre, stavi cercando una scusa per indulgere comunque nei tuoi gnocchi di salvia marrone burro preferiti, giusto? Questo è quello che pensavamo.