Gli IUD possono avere il potere di combattere il cancro cervicale, suggerisce un nuovo studio

Oltre ad essere considerato il metodo contraccettivo più infallibile, un nuovo studio pubblicato su Ostetricia e Ginecologia suggerisce che i dispositivi intrauterini, o IUD, possono proteggere contro il cancro del collo dell'utero, il terzo tumore più comune nelle donne. Condotto presso la Keck School of Medicine della University of Southern California, lo studio è iniziato come una esplorazione su come combattere una imminente crisi sanitaria globale: secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, 528.000 donne hanno contratto il cancro cervicale in tutto il mondo nel 2012 e 266.000 di quelle le donne non sono sopravvissute. L'Organizzazione Mondiale della Sanità prevede che queste cifre raggiungeranno i 756.000 nuovi casi e 416.000 morti nel 2035, specialmente nei paesi in via di sviluppo in cui le vaccinazioni per il papilloma virus umano del cancro cervicale (HPV) sono poche e lontane a causa della mancanza di infrastrutture mediche.

Il team di ricercatori ha esaminato oltre 12.000 donne in tutto il mondo in 16 studi separati, concludendo con l'idea rivoluzionaria che l'utilizzo di un IUD potrebbe ridurre la probabilità di una donna di essere diagnosticata con cancro cervicale di un terzo. Secondo l'autore dello studio principale, Victoria Cortessis, PhD, c'è un disperato bisogno di un modo affidabile per ridurre il rischio di cancro cervicale nelle donne a livello globale. "Un numero impressionante di donne nei paesi in via di sviluppo sono sul punto di entrare nella fascia di età in cui il rischio di cancro cervicale è il più alto - dagli anni '30 agli anni '60. Anche se il tasso di cancro cervicale rimane stabile, il numero effettivo di donne con cancro cervicale è pronto a esplodere ", ha detto. "IUD potrebbero essere uno strumento per combattere questa epidemia imminente."

In che modo lo IUD, un dispositivo medico inizialmente inteso unicamente a prevenire la gravidanza, diventa la chiave per scardinare un'epidemia globale incombente? I ricercatori sospettano che quella presenza di un IUD all'interno dell'utero, un oggetto estraneo che il corpo umano registri come innaturale e quindi susciti una risposta all'attacco, si traduca in una risposta del sistema immunitario all'interno della cervice, dando al corpo una spinta extra di potere di combattere le infezioni, compresa l'HPV.

Poiché i ricercatori hanno esaminato i dati di studi preesistenti, non hanno avuto accesso a informazioni definitive su quale tipo di IUD le donne stavano usando. Futuri studi che confrontano diversi tipi di IUD e il loro potenziale per combattere il cancro del collo dell'utero saranno cruciali, considerando la varietà di opzioni disponibili.

Attualmente, ci sono solo cinque tipi di IUD disponibili per le donne negli Stati Uniti: quattro IUD a rilascio di ormone a forma di T, e il ParaGard di rame, che è rimasto sul mercato dal 1988. Il resto del mondo sviluppato presenta drammaticamente più opzioni ; le donne nel Regno Unito hanno accesso a 22 tipi diversi. Le donne canadesi hanno accesso a nove. Sfortunatamente, le donne che risiedono in paesi sottosviluppati con la più alta necessità di potenziali IUD che combattono il cancro cervicale non hanno accesso a nessuno, illustrando ulteriormente la necessità di ulteriori ricerche intorno all'argomento per portare gli IUD nei paesi in cui la salute delle donne potrebbe trarne maggior beneficio.

"Se siamo in grado di dimostrare che il corpo monta una risposta immunitaria ad avere un IUD collocato, per esempio, allora potremmo cominciare a indagare se un IUD può cancellare un'infezione persistente da HPV in uno studio clinico", ha detto la coautrice onirologica Laila Muderspach, MD. "I risultati del nostro studio sono molto eccitanti. C'è un enorme potenziale. "