Benefici della vitamina D per fertilità, gravidanza e salute generale

A meno che non viviate ai tropici durante tutto l'anno o assumiate integratori in modo proattivo, è probabile che non assumiate abbastanza vitamina D. E nonostante le diffuse campagne educative per aumentare la consapevolezza, il deficit di vitamina D è persistito al punto che molti medici lungimiranti raccomandano di testare i tuoi livelli all'anno.

E per quasi tutti oltre i 30 anni, è indicata la supplementazione. Tuttavia, come medico di medicina funzionale (e madre impegnata di tre), raccomando ai miei pazienti di controllare i livelli di vitamina D più frequentemente e più precocemente possibile nella loro vita adulta. Perché? Poiché i livelli ottimali di vitamina D sono fondamentali per quasi tutte le funzioni corporee, compresa la concezione di successo, per uomini e donne, e per mantenere una gravidanza sana. Inoltre, l'ottimizzazione dei livelli di vitamina D prima o poi può impedire che una serie di malattie croniche moderne si manifesti più tardi nella vita.

Qui c'è tutto ciò che devi sapere sulla vitamina D per la salute, il concepimento, la gravidanza, la prevenzione delle malattie e oltre.

Cos'è la vitamina D?


Mentre il suo nome è leggermente fuorviante, la vitamina D è al tempo stesso una vitamina e un ormone essenziale per una sana funzione corporea. Spesso soprannominata "la vitamina del sole", la vitamina D entra per la maggior parte attraverso il sole, che viene assorbito dalla nostra pelle e convertito in una forma utilizzabile dal colesterolo. È possibile ottenere un po 'di vitamina D da alimenti specifici, ma la maggior parte proviene dal buon sole vecchio stile.

Mentre tutti i nutrienti svolgono un ruolo cruciale e simbiotico nel mantenimento della salute, la vitamina D è particolarmente importante in quanto è essenziale per quasi ogni singolo sistema corporeo e funzione, inclusi i sistemi muscolo-scheletrico, gastrointestinale, renale, endocrino e cardiovascolare.

È anche essenziale per la genetica sana e l'espressione genica. È stato dimostrato che la vitamina D è responsabile fino al 3% della cosiddetta "trascrizione genica", il processo in cui i geni ereditati sono espressi o attivati. In altre parole, la vitamina D svolge uno dei ruoli più importanti nel nutrire il tuo corpo, proteggere i tuoi geni, prevenire malattie acute e croniche e mantenere la tua salute generale.

In che modo la vitamina D sovralta la tua salute e previene le malattie.


Vitamina D e fertilità.

Mentre la ricerca sulla vitamina D, sulla fertilità e sul concepimento è in crescita, gli studi che sono stati fatti sono promettenti. Ad esempio, è stato dimostrato che la supplementazione di vitamina D può aumentare le possibilità di concepire una coppia quando si utilizza la fecondazione in vitro, e una nuova ricerca suggerisce che la supplementazione di vitamina D possa aumentare la fertilità e il numero di spermatozoi negli uomini.

Inoltre, dato quello che sappiamo ora su come i livelli di vitamina D influenzano la tua immunità, i livelli infiammatori e la salute generale, scommetto che vedremo molti altri studi interessanti pubblicati nei prossimi anni. Per ora, sembra prudente per i futuri padri (che siete voi, ragazzi) prendere sul serio i loro livelli di vitamina D per aumentare le loro possibilità di una rapida idea.

Vitamina D e gravidanza.

Ora che abbiamo i papà a bordo con l'ottimizzazione della vitamina D, è ora di passare alle mamme. Mentre l'ottimizzazione della vitamina D andrà a beneficio delle donne in qualsiasi momento della loro vita, è assolutamente essenziale che tu mantenga il livello dei tuoi livelli prima di rimanere incinta (idealmente) e definitivamente durante e dopo la gravidanza.

Prove significative dimostrano che la carenza di vitamina D durante la gravidanza aumenta il rischio di anemia, diabete gestazionale, pre-eclampsia, vaginosi batterica e parto cesareo non pianificato. Per il bambino, una varietà di studi ha dimostrato che livelli di vitamina D subottimali possono influenzare negativamente la salute del nascituro in diversi modi, tra cui peso inferiore alla nascita, difetti dello smalto dei denti, funzione cognitiva ridotta e aumento del rischio di obesità.

Se questo non è sufficiente per girare la testa, gli studi dimostrano che è possibile ridurre il rischio di asma del bambino del 40 per cento aumentando l'assunzione di vitamina D. La vitamina D svolge anche un ruolo chiave nella qualità nutrizionale del tuo latte materno. Pertanto, se stai completando per due, tendo a raccomandare un supplemento di dosi più alte per le madri che allattano al seno, spesso 5.000 IU al giorno e oltre. Parlate con il vostro medico o operatore sanitario su ciò che è meglio per voi.

Vitamina D e ormoni e salute della tiroide.

La tiroide è una delle ghiandole più potenti del corpo, che regola tutto dal metabolismo e dalla temperatura corporea all'equilibrio ormonale e ai modelli di sonno. È anche un giocatore chiave nella fertilità, nella gravidanza e nel recupero dopo il parto. Pertanto, se si desidera aumentare le possibilità di una concezione sana, gravidanza e periodo postparto, proteggere la tiroide è la chiave.

Al di là della gravidanza, prendersi cura della tiroide ti aiuterà a mantenere un peso, umore, ciclo del sonno, immunità e livelli di energia sani e mantenere i capelli, la pelle e le unghie giovane e forte. La vitamina D svolge un ruolo cruciale nella salute della tiroide in quanto regola la produzione di ormoni tiroidei, che aiutano a proteggerti dalle malattie della tiroide.

Ulteriori studi hanno dimostrato che bassi livelli di vitamina D sono associati a condizioni croniche della tiroide come la tiroide autoimmune come la tiroidite di Hashimoto e la malattia di Grave. Ne parlo nel contesto della gravidanza, della nascita e della salute postpartum, perché molti dei pazienti che vedo con insufficienza tiroidea sono madri.

La ragione è che la gravidanza, la nascita e la cura di un nuovo bambino richiedono una maggiore quantità di ormoni dello stress, privazione del sonno e resistenza. Ciò mette a dura prova l'equilibrio ormonale del corpo e le riserve di nutrienti, che spesso si traducono in una tiroide compromessa e in una ghiandola surrenale. Signore, se potessi darvi un consiglio preventivo per un salutare recupero dopo il parto sarebbe di prendersi cura della tiroide prima, durante e dopo la gravidanza, e ottenere abbastanza vitamina D è un ottimo punto di partenza.

Vitamina D e immunità.

Mentre la vitamina C e lo zinco hanno guadagnato lo status di gold standard per aumentare l'immunità e proteggere dal raffreddore e dall'influenza, la verità è che assumere abbastanza vitamina D è altrettanto importante.

I livelli ottimali di vitamina D hanno dimostrato di influenzare positivamente il sistema immunitario innato e adattivo in vari modi, tra cui l'aumento dell'espressione genetica dei globuli bianchi durante i mesi invernali, aiutando il sistema immunitario ad adattarsi e prevenire infezioni, riducendo l'infiammazione e riducendo il rischio delle infezioni delle vie respiratorie superiori.

La carenza di vitamina D è stata anche associata a una varietà di malattie autoimmuni, tra cui la sclerosi multipla, il lupus, il diabete, l'artrite reumatoide e le malattie della tiroide come la malattia di Hashimoto e della tomba. E questo è solo un piccolo esempio della ricerca che collega i livelli ottimali di vitamina D con un'immunità migliorata.

Vitamina D e cancro.

Quando si parla di cancro, di recenti scoperte sull'epigenetica e del lento tasso di crescita di molti tumori, è confortante sapere che esercitiamo un enorme potere nella nostra capacità di prevenire uno scenario peggiore. Ottimizzare i livelli di vitamina D è un modo semplice, conveniente e incredibilmente efficace per farlo.

L'insufficienza di vitamina D è comune in molti tipi di cancro, in particolare il cancro al seno, alla prostata, ai polmoni, alla tiroide e al colon-retto; con il 77% dei pazienti con deficienza o con livelli subottimali. E più bassi sono i loro livelli, più aggressivo è il cancro. È stato anche dimostrato che i livelli ottimali di vitamina D influiscono sui risultati del cancro diminuendo i tassi di mortalità.

Vitamina D e infiammazione.

L'infiammazione è ora riconosciuta come un fattore causale in quasi tutte le condizioni croniche, dalle malattie cardiache e dalla depressione al cancro.

Come medico di medicina funzionale, posso dirvi, non è esagerato dire che l'infiammazione è diventata un'epidemia mondiale. La buona notizia è che ci sono molte cose che possiamo fare per tenere sotto controllo i nostri livelli infiammatori, incluso mangiare una dieta equilibrata con molta frutta e verdura, ridurre lo stress, limitare l'assunzione di cibi lavorati, fare attività fisica, dormire a sufficienza e ottenere abbastanza anti -infiammatoria vitamina D.

In che modo la vitamina D aiuta l'infiammazione? Funziona modulando il rilascio e la proliferazione di citochine-messaggeri chimici che iniziano l'infiammazione. E mentre un po 'di infiammazione può essere una buona cosa - come il gonfiore protettivo che si verifica dopo un trauma fisico - l'infiammazione cronica è problematica in quanto provoca la rottura del corpo.

Vitamina D e salute dell'intestino.

Mentre i probiotici sono di gran moda nella promozione della buona salute dell'intestino, la vitamina D ha dimostrato di svolgere un ruolo cruciale nel ripristinare i batteri benefici dell'intestino, che, a sua volta, ha un effetto positivo sul metabolismo. Inoltre, una serie di studi ha dimostrato che la vitamina D svolge un ruolo chiave nella salute del rivestimento della mucosa intestinale, agendo come anti-infiammatorio, anti-infettivo e potenziamento immunitario per proteggere contro virus e altri agenti patogeni.

Laboratori per richiedere carenza di vitamina D.


Il modo più sicuro e intelligente per ottimizzare il consumo di vitamina D è monitorare i livelli ematici. Per fare ciò, chiedi al medico di ordinare specificamente un test della 25-idrossi vitamina D, noto anche come test 25-OH D. La quantità ottimale (non solo "normale") che si desidera vedere è compresa tra 45 e 65 ng / ml e, in alcuni casi, i livelli più alti sono appropriati.

Come ottenere più vitamina D.


La quantità di vitamina D necessaria per ricostituire le carenze dipende dai test di laboratorio, quindi controlla con il tuo fornitore le raccomandazioni individuali e segui queste linee guida:

Le fonti di cibi ricchi di vitamina D includono:

Vitamina D ed esposizione al sole.


Nella mia esperienza di medico e basata sulla ricerca attuale, l'esposizione al sole moderata è la migliore. Pertanto, mi raccomando di ottenere alcuni giorni di esposizione al sole senza protezione in base alle raccomandazioni del Vitamina D Council per il tipo di pelle, la posizione, ecc. (Vedi sotto), e per non lasciare mai bruciare la pelle. Quindi assicurati di proteggerti da una protezione solare non tossica.

Ecco le linee guida per l'esposizione al sole della vitamina D del Consiglio basate sul tipo di pelle:

Per ricapitolare: