Gli antidolorifici durante la gravidanza possono influire sulla futura fertilità dei bambini

Prendendo antidolorifici durante la gravidanza potrebbe influenzare la fertilità del nascituro in età avanzata, suggerisce una nuova ricerca.

L'Università di Edimburgo ha scoperto che i farmaci possono influenzare anche la fertilità delle generazioni future, lasciando segni sul DNA.

Gli esperti hanno detto che i risultati hanno aggiunto alla crescente evidenza che alcuni medicinali, incluso il Paracetamolo, dovrebbero essere usati con cautela durante la gravidanza.

I ricercatori hanno sottolineato che la consulenza per le donne incinte è rimasta invariata.

Le linee guida attuali dicono che, se necessario, il paracetamolo deve essere usato alla dose più bassa possibile per il minor tempo possibile. L'ibuprofene deve essere evitato durante la gravidanza.

Lo studio ha esaminato gli effetti del paracetamolo e dell'ibuprofene su campioni di testicoli e ovaie fetali umani.

Campioni di tessuto


Gli scienziati hanno scoperto effetti simili usando diversi approcci sperimentali, inclusi test di laboratorio su campioni di tessuti umani e studi sugli animali.

Il tessuto umano esposto ad entrambi i farmaci per una settimana in un piatto ha ridotto il numero di cellule germinali che danno origine a spermatozoi e uova, cellule, lo studio ha trovato.

Le ovaie esposte al paracetamolo per una settimana contenevano oltre il 40% in meno di cellule produttrici di uova. Dopo l'esposizione all'ibuprofene, il numero di cellule era quasi dimezzato.

Gli esperti hanno detto che questo era importante perché le ragazze producono tutte le loro uova nell'utero, quindi se nascono con un numero ridotto potrebbero portare a una menopausa precoce.

L'esposizione ad antidolorifici durante lo sviluppo potrebbe avere effetti anche sui bambini non ancora nati, lo studio ha rilevato.

Il tessuto testicolare esposto agli antidolorifici in un piatto di coltura aveva circa un quarto in meno di cellule produttrici di spermatozoi dopo l'esposizione a Paracetamolo o ibuprofene.

Il team ha anche testato gli effetti del trattamento antidolorifico su topi che trasportavano innesti di tessuto testicolare fetale umano.

Gli innesti hanno dimostrato di imitare come i testicoli crescono e funzionano durante lo sviluppo nel grembo materno.

Prole femminile


Dopo solo un giorno di trattamento con una dose equivalente di Paracetamolo, il numero di cellule produttrici di spermatozoi nel tessuto del trapianto era diminuito del 17%. Dopo una settimana di trattamento farmacologico, c'erano quasi un terzo di cellule in meno.

Precedenti studi con ratti hanno dimostrato che gli antidolorifici somministrati in gravidanza hanno portato a una riduzione delle cellule germinali nella progenie femminile. Ciò ha influenzato la loro fertilità e la fertilità delle femmine nelle generazioni successive.

Gli scienziati hanno scoperto che l'esposizione a paracetamolo o ibuprofene innescava meccanismi nella cellula che producevano cambiamenti nella struttura del DNA, chiamati segni epigenetici.

I marchi possono essere ereditati, contribuendo a spiegare come gli effetti degli antidolorifici sulla fertilità possono essere trasmessi alle generazioni future.

Gli effetti degli antidolorifici sulle cellule germinali sono probabilmente causati dalle loro azioni su molecole chiamate prostaglandine, che hanno funzioni chiave nelle ovaie e nei testicoli, hanno scoperto i ricercatori.

Lo studio, pubblicato su Environmental Health Perspectives, è stato finanziato dal Medical Research Council, Wellcome e dalla British Society of Pediatric Endocrinology and Diabetes.

Il dott. Rod Mitchell, che ha guidato la ricerca presso l'MRC Center for Reproductive Health dell'Università di Edimburgo, ha dichiarato: "Incoraggeremo le donne a pensare attentamente prima di prendere antidolorifici in gravidanza e seguire le linee guida esistenti - prendendo la dose più bassa possibile per il minor tempo possibile ".

Souerce: http: //www.bbc.com/news/uk-scotland-edinburgh-east-fife-43756683