Le donne con PMS "dovrebbero essere offerte alla terapia psicologica", dicono gli esperti del Royal College

Alle donne con sindrome premestruale (PMS) dovrebbe essere offerta la terapia, hanno detto gli esperti. Nuove linee guida per gli operatori sanitari suggeriscono che alle donne che hanno un caso di PMS diagnosticato dovrebbe essere offerta una terapia comportamentale cognitiva. Esperti del Royal College of Obstetricians and Gynecologists (RCOG) hanno ideato le linee guida per aiutare coloro che si prendono cura delle donne con questa condizione. Quattro donne su 10 possono soffrire di sintomi della sindrome premestruale e dal 5 all'8 per cento di queste soffriranno di gravi PMS, hanno detto gli esperti di RCOG.

Le donne possono soffrire di sintomi psicologici come depressione, ansia, irritabilità, perdita di fiducia e sbalzi d'umore. Possono anche soffrire di sintomi fisici come gonfiore e dolore al seno. Le nuove linee guida dicono che una diagnosi può essere fatta se i sintomi sono abbastanza gravi da influire sul "funzionamento quotidiano" di una donna o di una ragazza o interferire con il lavoro, le prestazioni scolastiche o le relazioni. Per un trattamento di prima linea, dovrebbe essere offerta la terapia comportamentale cognitiva, lo stato delle linee guida. La vitamina B6 dovrebbe anche essere considerata. Nel frattempo, gli antidepressivi e l'uso continuo della pillola contraccettiva dovrebbero essere presi in considerazione quando si pianifica la cura. Le opzioni di trattamento di seconda linea includono i cerotti agli estrogeni o le dosi più alte di antidepressivi. Come ultima possibilità si può prendere in considerazione un intervento chirurgico, aggiunge la guida. Se questo passaggio è necessario, sia le ovaie che l'utero dovrebbero essere rimossi, hanno detto gli autori.

Le linee guida aggiungono anche che ci sono poche prove a supporto dell'uso di farmaci complementari come opzione di trattamento per la sindrome premestruale, e alcuni possono persino interagire con altri farmaci. "La PMS può essere una condizione grave che può avere un impatto drammatico sulla qualità della vita di una donna, influenzando la sua vita personale e professionale, quindi è essenziale adottare un approccio olistico integrato al trattamento", ha affermato Shaughn O'Brien, professore di ostetricia e ginecologia alla Keele University e autore principale delle linee guida.

"Mentre molte donne possono essere trattate dal loro medico di famiglia adottando cambiamenti nello stile di vita, prendendo la pillola anticoncezionale, gli SSRI (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina) o la vitamina B6, alcune donne avranno bisogno di cure più complesse fornite da un gruppo di medici generici, ginecologi, psichiatri e dietologi .

"Nei casi più estremi, la sindrome premestruale può portare a autolesionismo e suicidio.

"Ci auguriamo che queste linee guida contribuiscano a sensibilizzare alla gravità della condizione e alle opzioni di trattamento disponibili, non solo nelle donne ma anche tra gli operatori sanitari".

La dott.ssa Trudi Seneviratne, presidente della Facoltà perinatale del Royal College of Psychiatrists, ha dichiarato: "La terapia cognitivo comportamentale è ben nota come trattamento efficace per la depressione e l'ansia.

"Potrebbe rivelarsi utile per le donne che soffrono di gravi PMS, ma al momento non esiste una vasta base di prove per il suo uso nel trattamento della condizione."

Fonte: http://www.independent.co.uk/life-style/health-and-families/health-news/women-with-pms-periods-prementrual-tension-syndrome-should-be-offered-therapy- CBT-mentale-salute-a7446701.html