L'eccesso di acido folico durante la gravidanza è dannoso per il bambino?

Una gravidanza sana è spesso avviata con una buona dose di acido folico. La maggior parte dei medici consiglia questo passaggio non appena si pianifica un bambino. Responsabile della crescita cellulare e dello sviluppo, l'acido folico in quantità adeguate nella dieta può proteggere il bambino da difetti del cervello o del midollo spinale. È anche essenziale per il suo sviluppo e la funzione del cervello.1 Ma come qualsiasi altra componente nutritiva, ci sono possibilità di sovra-integrazione. Quantità eccessive di acido folico possono comportare vari rischi per la salute della madre e del bambino in fase di sviluppo.

Disturbo dello spettro autistico


Ricerche recenti dimostrano che un eccesso di acido folico può causare danni al tessuto nervoso associati all'autismo. In uno studio, i ricercatori hanno analizzato i dati di 1391 coppie madre-figlio presso la Boston Birth Cohort. Sovra-integrazione e alti livelli materni di acido folico sono stati trovati per aumentare i rischi del bambino di sviluppare il disturbo dello spettro autistico, una condizione di sviluppo neurologico che colpisce l'interazione sociale, comunicazione anormale e comportamento insolito.2

Rischio di cancro


Studi su animali hanno dimostrato che un'elevata assunzione di acido folico nella dieta può aumentare il rischio di tumori mammari. Livelli più elevati di acido folico sono stati anche associati ad un aumento del rischio di cancro materno.3 Anche il ruolo dell'acido folico nel rischio di tumore del colon-retto e di altri tumori è sotto lo scanner. Tuttavia, questi studi sono in una fase preliminare e sono necessari ulteriori studi basati sull'evidenza per stabilire la connessione.

Declino cognitivo


L'assunzione elevata di acido folico può anche significare un più rapido tasso di declino cognitivo. Gli studi sottolineano che l'acido folico negli integratori e cibi fortificati potrebbe peggiorare la carenza di vitamina B12, che è stata collegata al declino cognitivo negli adulti più anziani.5

Altri rischi per la salute


L'integrazione di acido folico in eccesso in donne in gravidanza può portare ad un aumentato rischio di insulino-resistenza e obesità nei bambini.6

Assunzione di grandi quantità di acido folico potrebbe anche mascherare una carenza di vitamina B12. Alcuni studi, tuttavia, sottolineano che l'acido folico eccessivo può effettivamente peggiorare l'anemia e i sintomi associati alla carenza di vitamina B12. In entrambi i casi, l'equazione di acido folico-B12 richiede ulteriori indagini. Se non rilevata, la carenza di vitamina B12 può significare un danno permanente al cervello, al midollo spinale e ai nervi.7


L'acido folico presente in natura è presente in un'ampia varietà di alimenti come verdure a foglia verde scuro, frutta, noci, fagioli, piselli, latticini, frutti di mare e cereali. Oltre a questo, l'acido folico è anche disponibile in multivitaminici o come integratore stand-alone. Il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti raccomanda alle donne in gravidanza di assumere quotidianamente 400-800 microgrammi (mcg) di acido folico.8

Allora, dove si trova il pericolo per una futura mamma? L'acido folico presente naturalmente nel cibo non è nocivo, quindi non devi essere nauseato di quanto verdi o altri alimenti ricchi di acido folico naturali che mangi. I supplementi sono un'altra cosa. L'assunzione di acido folico attraverso integratori e alimenti fortificati non dovrebbe andare oltre il limite massimo raccomandato se non specificamente consigliato da un operatore sanitario. Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare la giusta dose di integrazione che fornirà i livelli ottimali di questo nutriente importante senza alcuna ricaduta. Ma fino ad allora, gioca al sicuro e tieni d'occhio l'assunzione di integratori di acido folico.