Questo è quello che devi sapere sull'utilizzo di oli essenziali durante la gravidanza

Gli oli essenziali hanno registrato un boom nell'ultimo decennio, sostenuti sia da un aumento del desiderio dei consumatori per prodotti naturali per la salute e l'igiene, sia da una maggiore visibilità grazie alle vendite dirette e ai venditori di boutique online. Ma questo aumento della disponibilità ha portato anche a un eccesso di informazioni e disinformazione riguardo all'uso sicuro degli oli essenziali.

Diciamo subito una cosa, gli oli essenziali non sono sostanze benigne. Sono composti chimici altamente concentrati che, contrariamente all'insistenza di alcuni scettici, agiscono direttamente sul corpo e possono avere un effetto significativo. Possono essere sia benedizioni e rovina, e ci sono alcune persone che dovrebbero prestare particolare attenzione alla loro esposizione. In particolare, le donne incinte.

Qui, copriamo alcune semplici ma importanti regole per l'uso sicuro ed efficace degli olii essenziali durante la gravidanza.

Evitare tutti gli olii essenziali fino al 2 ° trimestre

gestante

Caiaimage / Tom Merton / Getty Evitare tutti gli olii essenziali fino al 2 ° trimestre

Mentre potrebbe essere allettante usare oli di lavanda e menta piperita per alleviare nausea e vomito durante il primo trimestre, molti esperti suggeriscono di evitare gli oli essenziali del tutto durante quelle prime 13 settimane di gravidanza, poiché c'è qualche rischio, per quanto piccolo, che possano causare l'uterina contrazioni che possono influenzare negativamente il bambino.

Dopo aver attraversato il secondo e il terzo trimestre, tuttavia, alcuni oli essenziali possono fornire sollievo da molti sintomi di gravidanza come nausea, caviglie gonfie e smagliature, afferma il dottor Nada Milosavljevic, fondatore e direttore del programma Integrative Health a Massachusetts General Hospital e creatore di SageTonic.

olio essenziale di lavanda
grafvision / Getty Sapere quali oli essenziali sono sicuri da usare

"Alcuni oli essenziali che possono essere tranquillamente usati durante la gravidanza sono lavanda, camomilla e ylang ylang", afferma il dott. Milosavljevic. "Questi sono oli calmanti o regolatori che possono avere un effetto rilassante sul corpo."

Se questi non sono i tuoi profumi preferiti, hai molto altro da scegliere: Secondo l'Associazione Nazionale per l'Aromaterapia Olistica (NAHA), non ci sono prove di problemi associati all'uso dei seguenti oli correttamente diluiti durante il secondo e il terzo trimestre: benzoino, bergamotto, pepe nero, camomilla (tedesco e romano), cipresso, eucalipto, incenso, geranio, zenzero, pompelmo, ginepro, lavanda, limone, mandarino, maggiorana (dolce), neroli, petitgrain, rosa, sandalo, arancio (dolce ), albero del tè, ylang ylang.

olio essenziale di cannella
EKramar / Getty ... E quali saltare

Mentre alcuni oli sono sicuri durante la gravidanza, molti altri non lo sono. Esistono prove che suggeriscono che alcuni olii, in particolare cannella, chiodi di garofano, rosmarino, salvia sclarea e gelsomino, possono causare contrazioni uterine con conseguente aborto o parto pretermine.

Il sito Web della NAHA contiene un elenco più completo di oli essenziali da evitare durante la gravidanza, durante il travaglio e durante l'allattamento al seno, che può essere trovato qui.

Sapere come usarli in sicurezza (mai ingerire!)
diffusore
Foto per gentile concessione di Amazon Sapere come usarli in sicurezza (mai ingerire!)

Per quanto riguarda l'applicazione, il dott. Milosavljevic offre quanto segue come linea guida: "Qualunque sia l'olio utilizzato deve essere diluito in un olio vettore come cocco o olio di mandorle. In abbondanza di cautela, l'opzione più sicura durante la gravidanza è l'uso di oli essenziali attraverso l'aromaterapia e un diffusore piuttosto che l'applicazione topica. "(Ecco i 5 migliori diffusori di oli essenziali che è possibile acquistare).

Se inalato (tramite un diffusore) e l'uso topico (quando diluito con un olio vettore) sono generalmente considerati sicuri, l'ingestione di oli essenziali, o la loro miscelazione in cibo o bevanda, è controversa e dovrebbe essere evitata. Robert Tisserand, autore di Sicurezza dell'olio essenziale , mette in guardia contro l'ingestione.

"L'effetto avverso più comune dall'ingestione è l'irritazione dello stomaco: se metti gli oli essenziali in acqua, l'olio non si scioglie in acqua, quindi rende più difficile per il tuo corpo assimilare l'olio perché non è uniformemente disperso", dice Tisserand. "Significa anche che hai piccole gocce di olii essenziali che galleggiano nello stomaco, il che può portare a irritazioni delle membrane del muco molto sensibili dello stomaco." (Disegna un bagno rilassante e ringiovanente con la coloroterapia Bath Botanicals delle donne Boutique della salute.)

Scopri il modo migliore per dormire meglio:

donna incinta che sfrega l'olio nella pancia 

Westend61 / Getty 4 rimedi olio essenziale che sono sicuri da usare durante la gravidanza

Quindi, ora sai quali sono le cose fondamentali da fare e da non fare nell'uso degli olii essenziali durante la gravidanza, ma che dire dei rimedi specifici per l'olio essenziale per i disturbi legati alla gravidanza? Qui, delineiamo alcuni che sono sicuri da usare durante il 2 ° e il 3 ° trimestre. (Ovviamente, dovresti sempre consultare il tuo medico, un'ostetrica infermiera certificata o un aromaterapeuta qualificato prima di implementare un protocollo sugli oli essenziali).

+ Per aiutare a riparare le smagliature, mescola 2-3 gocce di lavanda o olio di rosa con il tuo olio vettore preferito, come l'olio di cocco o di mandorle, e applica all'area interessata 1-2 volte al giorno.

+ Per alleviare la nausea associata alla malattia del "mattino", l'arancia dolce o l'olio di mandarino possono essere diffusi o inalati direttamente dalla bottiglia. Questi funzionano anche ben miscelati con un olio vettore e massaggiati nella pelle.

+ Per alleviare il disagio associato a quel crescente pancione, unire alcune gocce di olio di lavanda con un olio vettore e un massaggio nell'addome.

+ Per fornire sollievo da caviglie e piedi gonfiati, versare da 3 a 5 gocce di lavanda o olio di geranio e olio di supporto a scelta palla a rullo e massaggiare nella zona interessata più volte al giorno.

La International Federation of Professional Aromatherapists Guidelines for Pregnancy elenca altri disturbi di gravidanza e oli essenziali che possono fornire sollievo sul loro sito web.